Seguici su

La cultura dell'Emilia-Romagna

Biblioteca Malatestiana di CesenaEmilia-Romagna - Cultura d'Europa

Il consistente patrimonio di beni culturali e naturali, i centri di produzione e formazione nel settore dello spettacolo, il circuito dei circa cento teatri, delle biblioteche e dei musei, così come le iniziative degli Enti locali, delle associazioni e degli operatori privati, alimentano e sostanziano l'identificazione di un'Emilia-Romagna regione della cultura d'Europa, dove sono continui lo scambio e la connessione fra tutela della tradizione e innovazione e dove sono molteplici le opportunità di formazione e crescita culturale.

La cultura dell'Emilia-Romagna. Un dizionario di immagini

Ronco Cesi, Reggio EmiliaQuesto “dizionario di immagini” non è il semplice allineamento dei luoghi costitutivi dell’immaginario dell’Emilia-Romagna, bensì uno dei modi possibili per visualizzare la multiforme stratificazione culturale e sociale che ha trasformato un’entità geografica in uno spazio antropizzato, in un teatro di azioni, di pensieri e di affetti.
Il dizionario si presenta come la scansione successiva di diverse prospettive sulla regione, il cui sguardo si fa man mano più ravvicinato e soggettivo. La visione geografica, come quella storica, è filtrata dal cammino degli uomini, dal loro attraversare spazi e luoghi. Seguendo i personaggi pittorici e filmici si va progressivamente alla scoperta di una regione e del modo in cui è vissuta.

“L'Agnese va a morire” di Giuliano MontaldoL'invenzione dell'Emilia-Romagna: prove di scena di Frédéric Rossif scelte e commentate da Renzo Renzi

Esistono i caratteri originali dell’Emilia-Romagna capaci di distinguere questa parte d’Italia dalle altre parti del mondo? E se esistono, quali sono?

Un percorso storico culturale attraverso le tradizioni del territorio: l’Emilia-Romagna vista dal regista cinematografico Frédéric Rossif.

Particolare della volta di stelle della cupola

 

Non hai trovato quello che cerchi ?